Festival del Cinema Francese — Firenze

Le anteprime del miglior cinema francese, i film più rappresentativi della produzione cinematografica d’Oltralpe, gli ospiti internazionali, gli attori, le personalità della cultura, i registi e gli sceneggiatori.

Quattro giorni all’insegna dell’eclettismo tra commedie, film d’autore, di genere, grandi biografie e premiazioni speciali.

Quest’anno il festival cambia, scopri tutte le norme anti-covid19.

Live ora

"Il femminismo non arriva dal nulla, viene da lontano."

Ha dichiarato Juliette Binoche in un’intervista esclusiva per Elle.it

L’attrice è la protagonista de “La Bonne Epouse” di Martin Provost, il film che inaugura la XII edizione di France Odeon giovedì 29 ottobre al Cinema La Compagnia.

Siamo nel 1967, poco prima dell’esplosione del maggio francese. Juliette Binoche, alias Paulette Van Der Berck, insegna alle ragazze di buona famiglia a diventare brave mogli e amorose mamme. Una singolare suora e una cuoca confusa la assistono.
Poi finalmente arriva il maggio ‘68 e tutto cambia. Anche la severa Paulette, che nel frattempo ha avuto una trasformazione nel suo modo di vedere la vita.

Il film, nonostante il confinamento, è stato un successo al Box office francese.

Aspettando Halloween con FranceOdeon

A Teddy (uno strepitoso Anthony Bajon) cominciano ad accadere cose strane. Cose che scopre su se stesso guardandosi allo specchio, soprattutto quando brilla la luna piena sopra il suo villaggio sui Pirenei.

Un nome da orsacchiotto di peluche, un carattere tranquillo, un lavoro non particolarmente eccitante nel salone di bellezza, una fidanzata che vede già madre dei loro figli, sono gli ingredienti di un film spiazzante, horror, spiritoso e con la morale dei gemelli Ludovic e Zoran Boukherma.
Ci vediamo giovedì 29 ottobre al cinema La Compagnia per festeggiare Halloween alla francese!

La 12° Edizione di France Odeon

Dal 29 ottobre all’1 novembre 2020 si rinnova a Firenze l’appuntamento con il cinema francese.

Questa 12a edizione porta in anteprima italiana al Cinema La Compagnia una decina di film, provenienti dalla migliore produzione contemporanea d’Oltralpe. Il direttore Francesco Ranieri Martinotti insieme allo staff del festival sta completando il programma e inviando i primi inviti ufficiali ad artisti, attori e personaggi della cultura.

Il festival France Odeon è diretto da Francesco Ranieri Martinotti, con la Presidenza di Enrico Castaldi ed è organizzato in collaborazione con Regione Toscana, Mibact, Comune di Firenze e Istituto Francese. Main sponsor del festival è Ferragamo Parfums

Ultime News
I film di questa edizione
29 ottobre alle 19.30 / 22.15, Cinema La Compagnia

La Bonne Épouse

di Martin Provost

con Juliette Binoche / Yolande Moreau / Noémie Lvovsky

30 Ottobre alle 20.00, Cinema La Compagnia

Les apparences

di Marc Fitoussi

con Karin Viard / Benjamin Biolay / Lucas Englander

30 ottobre alle 22.30, Cinema La Compagnia

Teddy

di Ludovic Boukherma e Zoran Boukherma

con Anthony Bajon / Noémie Lvovsky Christine Gautier

31 Ottobre alle 16.30 / 1 Novembre alle 15.00, Cinema La Compagnia

Les choses qu’on dit, les choses qu’on fait

di Emmanuel Mouret

con Camélia Jordana / Niels Schneider / Vincent Macaigne

Premio

L’Essenza del Talento

In occasione di questa 12a edizione, France Odeon e Salvatore Ferragamo Parfums assegneranno il premio L’essenza del talento 2020 ai giovani artisti che incarnano al meglio i legami esistenti tra Francia e Italia.

Premio

Sguardi Mediterranei “Regards méditerranéens”

Il riconoscimento che France Odeon attribuisce al film francese che quest’anno ha dato uno scorcio di questo mare nostrum, dove il “nostro” da sempre accomuna tanti popoli e culture del continente europeo, africano e del medio oriente.

Al mare Mediterraneo è legato il cinema francese e a questo mare è legata la storia di Firenze e del suo Granducato, che con Livorno faceva nascere una ville nouvelle. Oggi, questo mare è diventato il teatro problematico e doloroso di vita e di morte, di speranze e di paure tra nord e sud.

Premi

Premi Foglia d’oro

Al termine del festival verranno consegnati i quattro premi Foglia d’oro, una sottile foglia in purissimo oro stretta tra due lastre di cristallo. Una preziosità realizzata dall’azienda familiare Giusto Manetti che da oltre 400 anni rappresenta la massima espressione del mestiere del battiloro.

Verranno consegnati quattro premi: il premio foglia l’oro della Giuria, quello Giovani assegnato dagli studenti del liceo Capponi,il premio Foglia d’oro d’Onore alla carriera e quello del Pubblico che, come ogni anno avrà l’occasione di votare i film al termine delle singole proiezioni.

La Giuria
Ema Stokholma

Ema Stokholma, nome d’arte di Morwenn Moguerou, nasce a Romans-sur-Isère, piccola cittadina non troppo distante da Valence, nel cuore della Francia.

Daniele Orazi

Romano, frequenta la facoltà di sociologia a La Sapienza di Roma e dopo diverse esperienze nel mondo dello spettacolo si specializza nel management artistico rivolto ad attori.

Piera Detassis

Succeduta a Giuliano Montaldo come presidente e direttore artistico dell’Accademia del cinema italiano – Premi David di Donatello, Piera Detassis ha alle spalle una lunga carriera nel mondo del cinema, del giornalismo e della cultura.

Mimmo Calopresti

Esordisce nel 1985 con il cortometraggio A proposito di sbavature, che vince il primo premio al Festival Cinema Giovani di Torino.

Veridiana Bixio

Verdiana Bixio nasce in una famiglia di grandi artisti ed è proprio grazie a questa tradizione che sin da giovanissima si avvicina al settore occupandosi di musica, doppiaggio, adattamento e montaggio.

Gallery